Informativa Cookie: questo sito, o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento e utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Si invita a consultare la Cookie Policy in cui sono presenti le informazioni sui cookie utilizzati dal sito, su quali informazioni vengono raccolte e le istruzioni su come negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione mediante accettazione dei cookie, chiusura di questo banner informativo, accesso ad altra area del sito, selezione di un elemento dello stesso sottostante questo banner (ad esempio di una immagine o di un link) o scorrimento della pagina verso il basso comporta l'automatica prestazione del consenso a utilizzare i cookie. Cliccando sul pulsante "ACCETTO" acconsenti all'uso dei cookie.

In conformità al provvedimento del Garante della Privacy del 8 maggio 2014, G.U. n. 126 del 3/6/2014, attuazione della Dir. UE sui cookie 2009/136/CE      OK    Non accetto i cookie

Elenco degli autori di Idea Montagna



Scoiattoli di Cortina
Scoiattoli di Cortina

Gli Scoiattoli di Cortina sono un gruppo di arrampicatori non professionisti (non necessariamente guide alpine, quindi) con sede a Cortina d'Ampezzo (BL).
Il gruppo venne fondato il 1º luglio 1939 da dieci giovani ampezzani che avevano in comune la passione per la montagna e per le arrampicate sportive.
I membri del gruppo si riconoscono da uno scoiattolo bianco ricamato sul braccio sinistro di un maglione rosso. Questo logo è indissolubilmente legato a molte imprese alpinistiche tra cui si ricorda la conquista del K2 avvenuta il 31 luglio 1954 da parte di Lino Lacedelli.

Falesie a Cortina d'Ampezzo FALESIE A CORTINA D'AMPEZZO

Sport Climbing in Cortina - Klettergaerten in Cortina - Collana: Arrampicata


Club Alpino Accademico Italiano
Club Alpino Accademico Italiano

Il Club Alpino Accademico Italiano fu fondato nel 1904 dai soci dei gruppi ligure, torinese e valsesiano del CAI. Riuniva gli "alpinisti senza guide". Infatti all'epoca la maggior parte delle persone che frequentavano la montagna si avvalevano di guide locali, professionisti che, oltre alla conoscenza del territorio, garantivano esperienza e competenza in campo alpinistico. Solo gli alpinisti più forti potevano quindi permettersi di farne a meno. Il primo presidente fu Ettore Canzio.
Il maggior contributo dato dal CAAI alla pratica alpinistica cominciò nel 1925 con l'installazione dei primi bivacchi fissi. Queste strutture di lamiera venivano poste nei luoghi di interesse alpinistico più isolati per poter fornire un rifugio di fortuna a coloro che si fossero trovati in quelle zone.
Nel 1930 il CAAI fu sciolto per decisione del governo, che stava riorganizzando le associazioni sportive. I soci vennero trasferiti alle rispettive sezioni del CAI di appartenenza. Tuttavia l'anno successivo il CAI ricostituì il Club Alpino Accademico come sezione autonoma.
Il CAAI si separò dal CAI nel 1947, per rientrarci nel 1954, vista l'impossibilità di una gestione completamente autonoma, sia dal punto di vista organizzativo che da quello finanziario. Fu reinserito come "sezione nazionale", al pari con l'Associazione Guide Alpine Italiane.
Negli anni seguenti il CAAI continuò a riunire i più forti alpinisti italiani, i quali contribuirono alla pratica alpinistica soprattutto con l'apertura di nuove vie e la pubblicazione di guide.
Oggi il CAAI ha lo scopo dichiarato di favorire l'alpinismo di elevato livello di difficoltà e di aiutare tutte le iniziative che a loro volta ne favoriscano la pratica. Costituisce sezione nazionale del Club Alpino Italiano.
È diviso in tre gruppi: occidentale, centrale e orientale, corrispondenti alla zona delle Alpi dove i loro soci hanno svolto la maggior parte dell'attività alpinistica.

Annuario Accademico n. 95-1993 ANNUARIO ACCADEMICO N. 95-1993

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 96-1994 ANNUARIO ACCADEMICO N. 96-1994

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 98-1996 ANNUARIO ACCADEMICO N. 98-1996

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 99-1997 ANNUARIO ACCADEMICO N. 99-1997

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 100-1998 ANNUARIO ACCADEMICO N. 100-1998

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 101-1999 ANNUARIO ACCADEMICO N. 101-1999

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 102-2000 ANNUARIO ACCADEMICO N. 102-2000

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 106-2005 ANNUARIO ACCADEMICO N. 106-2005

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 109-2009 ANNUARIO ACCADEMICO N. 109-2009

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 111-2011 ANNUARIO ACCADEMICO N. 111-2011

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 112-2012/13 ANNUARIO ACCADEMICO N. 112-2012/13

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 113-2014/15 ANNUARIO ACCADEMICO N. 113-2014/15

- Collana: Accademico
Annuario Accademico n. 113-2016 ANNUARIO ACCADEMICO N. 113-2016

- Collana: Accademico


Scuola di Alpinismo Attilio e Piero Piacco
Scuola di Alpinismo Attilio e Piero Piacco

Perché una nuova guida del gruppo dei Corni-Moregallo, nell’anno del cinquantenario della Scuola Intersezionale di Alpinismo e Arrampicata Libera “Attilio e Piero Piacco”?
Il vero motivo di questa nuova opera è certamente da ricercare nella storia stessa della nostra Scuola.
Nata nel 1965, per iniziativa di un gruppo di alpinisti soci della sezione di Valmadrera del CAI. Il primo presidente è stato Darvini Dell'Oro, capostipite dell'alpinismo Valmadrerese, in seguito la Scuola è stata intitolata ad Attilio Piacco, alpinista scomparso sulla Punta Torelli in Val Masino, e la presidenza è passata al fratello Piero. Alla direzione si sono succeduti Giorgio Redaelli (1966-1968 e 1971-1975), Giovanni Rusconi (1969-1970 e 1980-1984), Giuliano Maresi (1976-1978), Felice Butti (1979), Giambattista Crimella (1985-1993), Gian Maria Mandelli (1994-1996 e 1998-2010, a cui si alterna nel 1997 Adelio Alquà). Nel 2001 la presidenza passa ad Alessandra Piacco, figlia di Piero, e in seguito alla scomparsa del padre il suo nome viene aggiunto alla Scuola. Sempre nel 2001, con il distacco della sottosezione di Oggiono, che diviene sezione indipendente, la Scuola assume il titolo di “intersezionale”.
La storia recente vede l'aggiunta della specializzazione dell'arrampicata libera, e il passaggio del testimone alla direzione a Dennis Redolfi, nel 2011. In tutti questi anni hanno fatto parte della Scuola circa 140 istruttori a vario titolo, che sarebbe bello poter citare tutti uno a uno, in quanto sono stati e sono tuttora il motore del gruppo.
Ciò che caratterizza e diversifica ogni Scuola del Club Alpino Italiano da tutte le altre sono le sue origini e le persone che la compongono. La Scuola “Piacco” è nata e si è sviluppata in questo ambiente e su queste montagne: basta scorrere i nomi degli apritori degli itinerari contenuti nella guida, che in moltissimi casi sono (o sono stati) istruttori della Scuola. Questo non significa ovviamente che l'attività si sia limitata a questo contesto: molte in questi cinquant'anni sono state le iniziative organizzate, a partire ovviamente dai corsi, che sono l'attività principale, ma anche formazioni e aggiornamenti per gli istruttori, attività culturali, viaggi e spedizioni sulle montagne di tutto il mondo, per non parlare dell'attività personale degli istruttori, che spazia su tutto l’arco alpino e non solo.
Già dieci anni fa, in occasione del quarantesimo anniversario, era stato realizzato il libro-guida “L'Isola Senza Nome”, a sua volta erede della guida “Valmadrera-Escursioni ed itinerari alpinistici” (prima edizione del 1979, seconda del 1996). Velocemente esaurito questo volume, si era posta la necessità di rendere nuovamente disponibili le relazioni sulle ascensioni del gruppo e, viste le numerose richieste che ci pervenivano, abbiamo deciso di realizzare una guida completamente rinnovata. Così, Gian Maria Mandelli (che già era stato uno degli autori delle precedenti pubblicazioni) per la parte tecnica, ha ripreso in mano il lavoro e con Gianbattista Magistris e Luciano Riva ha completato anche questa pubblicazione, trovando in “Idea Montagna” anche un ottimo editore. La realizzazione di una nuova guida del gruppo, non rappresenta quindi una fossilizzazione nel tempo e nello spazio, ma la celebrazione e il ricordo di ciò che siamo, prima di ripartire per i prossimi cinquant'anni, tenendo presente che le nostre radici sono e rimangono qui, su queste montagne.

Dennis Redolfi, Direttore

Arrampicate sui Corni di Canzo e Moregallo ARRAMPICATE SUI CORNI DI CANZO E MOREGALLO

Salite classiche e sportive nel Triangolo Lariano - Collana: Arrampicata


Marco Barbieri
Marco Barbieri

Esploratore dell'improbabile, viaggiatore scalzo, amante dei grandi spazi del nord. Mantiene viva la gloriosa tradizione di casa tra acetaia e produzione di coppe e salami. La passione per gli angoli più selvaggi e le vette poco affollate non lo trattiene dal correre in Appennino ogni volta che può. Nella stagione fredda è ormai un mago nell'indovinare le condizioni giuste e non è raro sorprenderlo a vagabondare per boschi o pareti a notte fonda. Ha il gusto della ricerca, delle salite per palati raffinati, dell'avventura vecchio stile.

Appennino di Neve e di Ghiaccio - Vol. 2 APPENNINO DI NEVE E DI GHIACCIO - VOL. 2

Appennino Tosco-Emiliano - Settore Est - Collana: RockIce


Angelo Battaglia
Angelo Battaglia

Dal Brenta al Piave DAL BRENTA AL PIAVE

Falesie in Valsugana e Monte Grappa - Collana: Arrampicata


Oliviero Bellinzani
Oliviero Bellinzani

Cresciuto nelle campagne alla periferia di Milano, dopo essersi diplomato al Liceo Scientifico di Rho nel 1977 subì l'amputazione della gamba sinistra in seguito ad un grave incidente stradale. Contro ogni logica e “buon senso comune“ riprese ad andare in montagna, testimoniando un forte messaggio di vita non solo alpinistica ma anche umana ed aprendo la strada ad altre persone disabili (ma pure a quelle “normali“) per riscoprire i propri limiti e reagire di fronte ad ogni difficoltà. Messaggio chiaro anche nelle sue parole: “In un istante la mia esistenza venne stravolta e tutto ciò che ero non lo sarei mai più stato, ma ciò nonostante, superati i primi comprensibili drammatici momenti, già nell'agosto di quello stesso anno inseguendo i sogni alpinistici che cullavo sin da ragazzo, ho provato ad inventarmi un modo 'diverso' di affrontare la montagna, salendo con le stampelle il Monte Nudo (1235 m). Da allora ho scalato quasi 1000 cime, con difficoltà dal semplice escursionismo all'alpinismo estremo, dimostrando a dispetto di tutto, del mio handicap e dei pregiudizi che mi avrebbero voluto inchiodato al palo, che ciò era possibile perché i limiti sono prima nella mente, poi nel corpo“. Le difficoltà e le vicissitudini di una vita così difficile non gli hanno tuttavia impedito di diventare un grande alpinista, amante dell'arrampicata e dell'avventura, eclettico e sempre alla ricerca del nuovo e dell'ignoto. Qualità che lo hanno portato ad esplorare le più varie e spesso selvagge zone alpine e a scalare importanti cime quali il Cervino, il Pizzo Badile, la Punta Doufour, il Monviso ed innumerevoli vie di roccia fino al VI grado, esperienza che ha in parte condiviso nel sito web VieNormali.it con cui collabora. Nel 2008 è stato insignito del prestigioso Premio Montagna Italia 2008 nell'ambito dell'Orobie Film Festival ed ha vinto il 1° premio del concorso “Protagonista per una sera“ organizzato dalla SAT di Arco con il filmato “L'uomo con le ali“. Nel 2010 e 2011 ha vinto il Titolo Italiano Paraclimbing nelle gare Speed e Lied, classificandosi inoltre al 3° posto nella gara di velocità ai Campionati Mondiali di Paraclimbing di Arco 2011. Un romantico sognatore, a molti noto con il soprannome di “Uomo con le ali“ grazie ai sui incredibili video visibili nel suo canale you tube www.youtube.com/uomoconleali. Purtroppo Oliviero ha perso la vita il 21 agosto 2015, poco sotto la cima del Grauhorn (Ticino).

Prealpi Lombarde Centrali PREALPI LOMBARDE CENTRALI

165 cime tra Lago di Lecco e Valle Camonica - Collana: Vienormali
Prealpi Lombarde Occidentali PREALPI LOMBARDE OCCIDENTALI

90 cime tra Lago Maggiore e Lago di Lecco - Collana: Vienormali


Rossella Benetollo
Rossella Benetollo

Graphic design e fondatrice di Officina Creativa, studio laboratorio di grafica, editoria, calligrafia.
Curiosa e appassionata di cucina naturale e benessere è da sempre alla ricerca di nuovi ingredienti, prodotti e ricette da sperimentare. Ha messo insieme le sue passioni in questo manuale.
Pedala, cammina e corre sognando la maratona di New York.

Alimentazione in equilibrio ALIMENTAZIONE IN EQUILIBRIO

Manuale di nutrizione e ricette sane per lo sportivo - Collana: Benessere


Ermes Bergamaschi
Ermes Bergamaschi



Valsugana e Canal del Brenta VALSUGANA E CANAL DEL BRENTA

Arrampicate sportive e d'avventura - Collana: Arrampicata


Alberto Bernardi
Alberto Bernardi

Alberto Bernardi è nato a Mirano (VE), vive a Chirignago a pochi minuti da Venezia. Imprenditore nell'azienda di famiglia che produce imballaggi in plastica, ha iniziato a frequentare la montagna grazie agli Scout da bambino. Dopo il trekking e le vie ferrate, negli anni ha frequentato i corsi di alpinismo, roccia, sci alpinismo. Le Dolomiti sono le sue mete preferite e di tanto in tanto frequenta anche i grandi gruppi della Valle d'Aosta con i suoi compagni d'avventura. Cerca di trasmettere questa passione ed esperienze anche attraverso la gestione del sito www.lamontagna.org.

3000 delle Dolomiti 3000 DELLE DOLOMITI

Le vie normali alle vette dolomitiche oltre i 3000 metri - Collana: Vienormali
3000 delle Dolomiti - 2a ed. 3000 DELLE DOLOMITI - 2A ED.

Le vie normali - Collana: Vienormali
Vie normali nelle Dolomiti di Brenta VIE NORMALI NELLE DOLOMITI DI BRENTA

Le vie di salita a 170 vette - Collana: Vienormali


Gianni Bertellini
Gianni Bertellini

Gianni Bertellini, di professione agente di viaggi, nasce a Firenze nel 1967, dove vive da sempre. Fin dalla più tenera età ha trascorso le sue vacanze estive tra Cadore e Alto Adige. Qui è nato il suo amore per la montagna, dove scappa ogni volta che ne ha la possibilità. Oltre all’escursionismo, recentemente si è avvicinato alla fotografia; da qui è nata l’idea di condividere queste due passioni scrivendo guide sulla montagna. Nel 2015 è uscita la sua opera prima “Passeggiare in Val Pusteria” edita da Goware.

Escursioni in Val Badia ESCURSIONI IN VAL BADIA

34 escursioni tra leggendarie cime dolomitiche - Collana: Sentieri


Sergio Boato
Sergio Boato

Era il 1986, credo in aprile, stavo facendo il corso roccia e tra gli istruttori c'erano, indovinate chi? Momi e Stefano Casarotto. E' nato in quel momento l'embrione del CCCP. Fatto sta che mi portano a fare una delle vie più impegnative della valle, la 7 col buco. Parto, da secondo naturalmente, man a mano che mi alzo da terra qualcosa dentro si fa sentire, più mi alzo e più gli appigli si fanno piccoli e distanti e più quel qualcosa aumenta. Ad un certo punto mi rendo conto che quel qualcosa è paura pura e comincio a stringere gli appigli con rischio di frantumarli, gli avambracci mi scoppiano. Ad un certo punto sento una voce sotto di me che mi dice: “Dai che ce la fai“. Guardo tra le mie gambe e vedo uno pochi metri sotto che sta facendo la mia stessa via slegato e a piedi nudi. E' sicuramente un pazzo, mi dico. Arrivo sul terrazzino sfinito e ansimante con l'adrenalina a mille assieme al pazzo che mi rivolge la parola e mi dice: “Bravo ce l’hai fatta“. Era Lorenzo.

Dal Brenta al Piave DAL BRENTA AL PIAVE

Falesie in Valsugana e Monte Grappa - Collana: Arrampicata


Ruggero Bontempi
Ruggero Bontempi

Ruggero Bontempi nato nel 1967 vive a Brescia. Dottore naturalista, svolge attività di consulenza e progettazione nei settori dell 'ambiente, del turismo naturalistico e outdoor. Giornalista pubblicista, collabora con il Giornale di Brescia, con riviste e case editrici, per divulgare temi ambientali, scientifici e della montagna. Autore di pubblicazioni naturalistiche e di guide di itinerari di escursionismo, mountain bike, freeride, ciclismo e torrentismo. Socio del Circolo Rocciatori Ugolini di Brescia e membro di spedizioni e progetti di ricerca scientifica in alta quota in Africa, Asia ed Europa.

Prealpi Bresciane PREALPI BRESCIANE

125 cime tra Sebino, Val Trompia e Val Sabbia - Collana: Vienormali


Luca Brigo
Luca Brigo

Nato a Mestre (VE) nel 1986, è un appassionato arrampicatore ed escursionista. Dal 2011 è Ingegnere Aerospaziale. La sua attività su roccia è iniziata con le vie normali alle grandi cime e a quelle più recondite, successivamente ha scoperto il mondo dell'arrampicata ed ha percorso molte vie classiche, anche di polso, ed altre meno conosciute. È particolarmente affezionato alle Dolomiti agordine ed all'Oltrepiave. Da qualche anno gestisce il sito web kitalpha.altervista.org, dove raccoglie relazioni e foto di tutte le sue salite. È stato collaboratore in tre dei precedenti volumi della collana.

IV grado e più - Dolomiti Orientali 2 IV GRADO E PIÙ - DOLOMITI ORIENTALI 2

85 vie di roccia di media difficoltà nelle Dolomiti Orientali - Collana: Roccia


Stefano Burra
Stefano Burra

Nato in Carnia, nelle cui montagne trascorre l'infanzia, si laurea in Economia Aziendale a Venezia, dove vive per alcuni anni appassionandosi di arte, fotografia e letteratura. Si trasferisce a Pordenone, dove insegna all'ITC e dopo trent'anni di indifferenza riprende a frequentare le montagne, con crescente passione e impegno. Conosce molto bene le Alpi Giulie, le Alpi e Prealpi Carniche e le Dolomiti Orientali, dove trascorre tutto il suo tempo libero. Con Idea Montagna ha pubblicato quattro guide monografiche, di cui tre di scialpinismo.

Scialpinismo in Col Nudo Cavallo SCIALPINISMO IN COL NUDO CAVALLO

Alpago - Piancavallo - Valcellina - Collana: Skialp
Dolomiti d'Oltrepiave DOLOMITI D'OLTREPIAVE

Guida escursionistica - Collana: Sentieri
Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo SCIALPINISMO A CORTINA D'AMPEZZO

104 itinerari intorno a Cortina d'Ampezzo - Collana: Skialp
Scialpinismo in Val di Zoldo SCIALPINISMO IN VAL DI ZOLDO

83 itinerari in Val di Zoldo - Collana: Skialp


Guido Caironi
Guido Caironi

Guido Andrea Caironi nasce nel 1977, è infermiere e attualmente lavora presso la Sala Operativa dell’Emergenza Sanitaria delle province di Como, Lecco e Varese.
Socio, Consigliere e Segretario dell’Academy of Emergency Medicine and Care (AcEMC) ne cura il sito web e concorre all’organizzazione di Congressi, Convegni ed eventi formativi.
Da sempre frequentatore della montagna collabora da anni con il sito di Vienormali.it, dove ha pubblicato più di 60 relazioni di salita ad altrettante cime. Ha quindi ottenuto nel 2012 l’abitazione di Accompagnatore di Media Montagna ed è regolarmente iscritto al Collegio Guide Alpine della Regione Lombardia: organizza professionalmente attività di formazione, istruzione e accompagnamento di singoli e gruppi in escursioni e trekking alpini.
Appassionato di storia e natura cerca sempre di coniugare la passione per la montagna con la voglia di raccontare e scrivere di luoghi, vicende e avventure.

Escursioni lungo la Linea Cadorna ESCURSIONI LUNGO LA LINEA CADORNA

Natura e storia tra le trincee silenziose - Collana: Sentieri


Sandro Caldini
Sandro Caldini

Nato nel 1958 ad Arezzo, vive nei dintorni di Firenze. Docente di oboe in Conservatorio, ha effettuato centinaia di concerti in Europa, Sud e Nord America. Si è avvicinato al mondo della montagna relativamente tardi, prediligendo le Dolomiti ed effettuando centinaia di ascensioni dopo aver frequentato i corsi di roccia del CAI. Ha al suo attivo numerose collaborazioni e recensioni di carattere musicale in riviste italiane, inglesi, americane e tedesche. Nel recente passato ha allargato le sue collaborazioni anche con riviste e siti web alpinistico-escursionistici, quali VieNormali.it, nonché con Alpinismo Fiorentino (organo del CAI di Firenze) della cui redazione è da poco entrato a far parte.

111 Cime attorno a Cortina 111 CIME ATTORNO A CORTINA

Le vie normali a 111 cime nella zona di Cortina d'Ampezzo - Collana: Vienormali
Dolomiti di Fiemme e Fassa DOLOMITI DI FIEMME E FASSA

Vie normali a 90 cime - Collana: Vienormali
Marmolada e San Pellegrino MARMOLADA E SAN PELLEGRINO

Vie normali a 70 cime - Collana: Vienormali


Maurizio Callegarin
Maurizio Callegarin

Classe 1959, alpinista udinese ha iniziato ad arrampicare all'età di 16 anni. Conta molte ripetizioni su tutto l'arco alpino e un'attività intensa, con due spedizioni extraeuropee (nel 2004 all'Aconcagua e nel 2007 al Cerro Tupungato in Cile). Molte le ascensioni su ogni difficoltà, dalle salite classiche su roccia e ghiaccio, a quelle invernali. All'alpinismo classico ha abbinato quello esplorativo, collezionando un centinaio di vie nuove, alcune in solitaria e slegato, fra Giulie e Carniche. È istruttore nazionale di alpinismo del Club Alpino Italiano ed è componente della Scuola interregionale di alpinismo, sci alpinismo e arrampicata libera del Veneto e Friuli Venezia Giulia. Si è occupato anche di rifugi alpini, ricoprendo per molti anni la carica di ispettore e da tempo si dedica all'informazione alpinistica. È stato direttore del Notiziario della Saf, ha collaborato per i settimanali La Vita Cattolica e Il Friuli curando una rubrica settimanale dedicata all'alpinismo in ogni sua forma. Nel 2004 ha pubblicato insieme a Daniele Picilli la guida Giulie Verticali.

Dalle Giulie alle Ande DALLE GIULIE ALLE ANDE

Un libro rivolto ai giovani - Collana: Narrativa


Fausto Camerini
Fausto Camerini

Fausto Camerini nato a Brescia nel 1953 vive a Gussago (BS). Responsabile della Sicurezza e Salute in una azienda chimica dedica ogni suo tempo libero alla passione della montagna. Ha al suo attivo ascensioni sulle Alpi e sulle Ande ed è stato, negli anni '90, istruttore di alpinismo della scuola Adamello del Club Alpino di Brescia. Giornalista pubblicista collabora su argomenti di montagna (alpinismo, ambiente, escursioni) con varie riviste e dal 1987 col quotidiano Bresciaoggi sul quale cura diverse rubriche settimanali, tra cui la rubrica Zaino in Spalla in cui ha pubblicato quasi un migliaio di itinerari riguardanti tutto l'arco alpino. È autore di una quindicina di volumi dedicati alla montagna tra cui ricordiamo soprattutto il primo, Itinerari di casa nostra, scritto a quattro mani con la scomparsa guida alpina Severangelo Battaini. Ne sono seguiti i volumi di escursioni facili pubblicati per la Iter Edizioni (A piedi in Lombardia e I sentieri del Garda) e le raccolte Zaino in Spalla e Zaino in Spalla con le racchette da neve con Zeta Beta. È inoltre autore del volume Prealpi Bresciane della prestigiosa collana Guida ai Monti d'Italia edita dal CAI-Touring, lavoro che lo ha impegnato per quasi sette anni di esplorazioni in ogni angolo delle montagne bresciane e in interviste agli alpinisti.

Prealpi Bresciane PREALPI BRESCIANE

125 cime tra Sebino, Val Trompia e Val Sabbia - Collana: Vienormali


Francesco Cappellari
Francesco Cappellari - Google+

Accademico del CAI, Istruttore Nazionale di Alpinismo e Scialpinismo, membro della Scuola Centrale di Alpinismo. Ha al suo attivo più di 1000 ascensioni in tutte le Alpi e in ogni disciplina, nonché alcune spedizioni extraeuropee che lo hanno portato, nel 2003, alla salita del Gasherbrum II di 8035 m. Autore di opere di successo come Ghiaccio Verticale, le più belle cascate delle Alpi Orientali, Mountain Bike in Val di Fassa, Ferrate a Cortina e le guide alpinistiche dedicate alle Dolomiti di Brenta, è anche titolare della Casa Editrice Idea Montagna Editoria e Alpinismo.

Ghiaccio Verticale (1) GHIACCIO VERTICALE (1)

400 cascate di ghiaccio delle Alpi Bresciane, del Trentino Occidentale e dell’Alto Adige - Collana: RockIce
Ghiaccio Verticale (2) GHIACCIO VERTICALE (2)

600 cascate di ghiaccio delle Dolomiti Centrali e Orientali e delle Alpi Giulie - Collana: RockIce
Mountain Bike in Val di Fassa MOUNTAIN BIKE IN VAL DI FASSA

18 itinerari di tutte le difficoltà - Collana: MTB
Ferrate a Cortina FERRATE A CORTINA

24 itinerari - 24 routes - 24 klettersteigen - Collana: Sentieri
Dolomiti di Brenta vol. 1 - Val d'Ambiéz DOLOMITI DI BRENTA VOL. 1 - VAL D'AMBIÉZ

165 vie di roccia classiche e moderne in Val d´Ambiéz - Collana: Roccia
Brenta Dolomites vol. 1 - Val d'Ambiéz BRENTA DOLOMITES VOL. 1 - VAL D'AMBIÉZ

165 classic and modern rock routes - Collana: Roccia
Dolomiti di Brenta vol. 2 - Versante Sud Est DOLOMITI DI BRENTA VOL. 2 - VERSANTE SUD EST

116 vie di roccia classiche e moderne - Collana: Roccia
provapaypal PROVAPAYPAL

Aaaaaaaaaaaa - Collana: Arrampicata
Dolomiti di Brenta vol. 3 - Vallesinella, Campa e Catena Settentrionale DOLOMITI DI BRENTA VOL. 3 - VALLESINELLA, CAMPA E CATENA SETTENTRIONALE

275 vie di roccia classiche e moderne - Collana: Roccia
Annuario Accademico n. 94-1992 ANNUARIO ACCADEMICO N. 94-1992

- Collana: Accademico


Francesco Carrer
Francesco Carrer

Istruttore di sci fondo-escursionismo (ISFE), insegnante di letteratura e storia, già Presidente della Commissione veneto-friulana-giuliana di sci-escursionismo del CAI dal 1990 al 2000, Consigliere Centrale del CAI dal 2000 al 2004, componente del Comitato Direttivo Centrale del Club Alpino Italiano dal 2004 al 2010.

Escursionismo Invernale vol. 1 ESCURSIONISMO INVERNALE VOL. 1

52 itinerari sulla neve sulle Prealpi Veronesi e Vicentine - Collana: Neve
Escursionismo Invernale vol. 2 ESCURSIONISMO INVERNALE VOL. 2

56 itinerari sulla neve: Massiccio del Grappa, Col Visentin, Alpago, Cansiglio, Cavallo - Collana: Neve
Dalle ciaspole al telemark DALLE CIASPOLE AL TELEMARK

Alpi Carniche Orientali - 66 escursioni invernali - Collana: Neve


Stefano Casarotto
Stefano Casarotto

1984-2012... ormai più di una generazione, un ciclo si compie, qualche anno ancora per noi Irriducibili del CCCP, ma non c'è amarezza, il tempo e la vita hanno le loro regole. Ora la gioia di vedere ragazze e ragazzi che arrampicano sulle nostre vie ha preso il posto di quel po' di gelosia che allora qualche volta tendeva a nascondere e ad escludere. Ora non più. Gioia per le nuove ragazze e i nuovi ragazzi che arrivano con il loro entusiasmo, la loro sfrontatezza qualche volta, che ti passano accanto e non ti riconoscono. Ecco, questa guida non è per essere riconosciuti, ma per la gioia di vederli arrampicare, qualche volta volare, spesso riuscire, e magari commentare: “Hai visto, sono proprio bravi. Ma anche noi lo eravamo“. Ma sì, eravamo anche bravi, ma soprattutto fortunati di vivere quel tempo, di avere tanta roccia da scoprire, da accarezzare ed amare, su cui disegnare un'idea, spesso un sogno.

Dal Brenta al Piave DAL BRENTA AL PIAVE

Falesie in Valsugana e Monte Grappa - Collana: Arrampicata


Paolo Castellino
Paolo Castellino

Paolo Castellino, classe 1981, è nato e cresciuto sulle colline delle Langhe, in provincia di Cuneo, a stretto contatto con la natura.
Laureato al Politecnico di Torino, attualmente lavora nel campo della salute e della sicurezza sul lavoro.
Il suo amore per la Natura lo ha portato alla montagna, che frequenta a 360 gradi e in ogni stagione, muovendosi sul filo conduttore di un personale desiderio di scoperta verso nuove mete da visitare.

C’è un tempo per sognare C’È UN TEMPO PER SOGNARE

La storia di Gianni Comino - Collana: Narrativa


Davide Chiesa
Davide Chiesa

Piacentino, classe 1968, è un appassionato conoscitore del gruppo Ortles-Cevedale del quale ha salito tutte le cime, comprese quelle minori, aprendo anche alcuni nuovi itinerari su ghiaccio. Ha percorso inoltre un gran numero di sentieri nel gruppo, prediligendo quelli meno frequentati, e vari itinerari scialpinistici. Amante dell'alpinismo classico dei tempi dei pionieri, ha ripetuto le quattro grandi vie a firma di Minnigerode e di Ertl sul Gran Zebrù e sull'Ortles. È stato su tutte le pareti del Gran Zebrù, lungo una decina di vie diverse, fra cui tre prime ascensioni e salite invernali. Ha partecipato ad alcune spedizioni alpinistiche extraeuropee raggiungendo, tra le altre, la vetta di un ottomila, il Manaslu, nell'Himalaya nepalese. Conferenziere e documentarista per passione, ha realizzato film-audiovisivi sull'alpinismo e collaborato con varie riviste di montagna. Nel 2009 ha pubblicato per Idea Montagna Editoria e Alpinismo il suo primo libro “Montagne da Raccontare - storie di ghiaccio, di avventure, di uomini“.

Montagne da raccontare MONTAGNE DA RACCONTARE

Storie di Ghiaccio, di Avventure, di Uomini - Collana: Narrativa
L'anima del Gran Zebrù tra misteri e alpinisti L'ANIMA DEL GRAN ZEBRÙ TRA MISTERI E ALPINISTI

150 anni di storia, racconti, itinerari della più bella montagna delle Alpi Orientali - Collana: Narrativa


Michele Chinello
Michele Chinello

Rocca Pendice ROCCA PENDICE

Vie di arrampicata sui Colli Euganei - Collana: Arrampicata


Roberto Ciri
Roberto Ciri - Google+

Nato nel 1968 a Foligno (PG), vive in provincia di Brescia. Dopo aver conseguito la laurea in Astrofisica presso l'Università di Padova si è trasferito a Brescia dove svolge l'attività professionale nel campo informatico. La frequentazione dei corsi di roccia e di arrampicata sportiva con la Scuola di Alpinismo F. Piovan del CAI di Padova e la permanenza come ufficiale istruttore presso la Scuola Militare Alpina di Aosta, dove ha frequentato il 159° Corso AUC, hanno rappresentato l'inizio dell'attività alpinistica. La passione per la storia dell'alpinismo e i percorsi poco frequentati lo hanno portato ad interessarsi alle vie normali delle cime, effettuando fino ad oggi centinaia di salite dal Monte Bianco alle Dolomiti Friulane, nell'Appennino Umbro-Marchigiano e, all'estero, in Ladakh e Islanda. Dal 2005 gestisce il sito web VieNormali.it dedicato alle vie normali alle cime dell'arco alpino. Nel 2007 ha pubblicato con Nordpress Edizioni la sua prima guida “Vie Normali delle Dolomiti - Marmolada“ su 102 cime nel gruppo della Marmolada e nel 2012 i primi libri “3000 delle Dolomiti“ e “111 Cime attorno a Cortina“ con Idea Montagna Editoria e Alpinismo, seguiti da altre guide delle collane “Via normali“ e “Sentieri d'autore“. Dal 2014 è Socio Accademico del GISM (Gruppo Italiano Scrittori di Montagna - www.gruppogism.it/autore/roberto-ciri). Collabora con diversi siti web per la scrittura di articoli su temi escursionistici e culturali legati alla montagna.

111 Cime attorno a Cortina 111 CIME ATTORNO A CORTINA

Le vie normali a 111 cime nella zona di Cortina d'Ampezzo - Collana: Vienormali
3000 delle Dolomiti 3000 DELLE DOLOMITI

Le vie normali alle vette dolomitiche oltre i 3000 metri - Collana: Vienormali
Prealpi Lombarde Centrali PREALPI LOMBARDE CENTRALI

165 cime tra Lago di Lecco e Valle Camonica - Collana: Vienormali
Prealpi Lombarde Occidentali PREALPI LOMBARDE OCCIDENTALI

90 cime tra Lago Maggiore e Lago di Lecco - Collana: Vienormali
3000 delle Dolomiti - 2a ed. 3000 DELLE DOLOMITI - 2A ED.

Le vie normali - Collana: Vienormali
Escursioni ad anello nelle Dolomiti Occidentali ESCURSIONI AD ANELLO NELLE DOLOMITI OCCIDENTALI

66 itinerari dalle Dolomiti di Brenta alle Pale di San Martino - Collana: Sentieri
Prealpi Bresciane PREALPI BRESCIANE

125 cime tra Sebino, Val Trompia e Val Sabbia - Collana: Vienormali
Dolomiti di Fiemme e Fassa DOLOMITI DI FIEMME E FASSA

Vie normali a 90 cime - Collana: Vienormali
Marmolada e San Pellegrino MARMOLADA E SAN PELLEGRINO

Vie normali a 70 cime - Collana: Vienormali
Escursioni a Madonna di Campiglio ESCURSIONI A MADONNA DI CAMPIGLIO

30 itinerari fra Presanella e Dolomiti di Brenta - Collana: Sentieri
La Via delle Bocchette e le Ferrate del Brenta LA VIA DELLE BOCCHETTE E LE FERRATE DEL BRENTA

25 vie ferrate e sentieri attrezzati - Collana: Sentieri
Vie normali nelle Dolomiti di Brenta VIE NORMALI NELLE DOLOMITI DI BRENTA

Le vie di salita a 170 vette - Collana: Vienormali


Michele Cisana
Michele Cisana

Classe 1972, alpinista polivalente, inizia a frequentare la montagna e l'ambiente alpinistico da ragazzo, toccando tutti i terreni di gioco, dall'arrampicata sportiva all'alpinismo classico, dalle cascate e canali di ghiaccio allo sci alpinismo, prediligendo i terreni d'avventura. Ha compiuto centinaia di salite sia classiche che moderne sull'intero arco alpino, aperto nuove vie di arrampicata ed effettuato prime ripetizioni, con una notevole quantità di scalate di rilievo quali sul Monte Bianco, Badile, Marmolada e altre cime dolomitiche. Ha al suo attivo spedizioni in Patagonia (1995), in Yosemite (2004), in Giordania (2008) e numerosi viaggi arrampicatori in Slovenia, Croazia, Svizzera, Francia, Norvegia e Cile. Negli ultimi anni si è dedicato con maggiore passione alla ricerca di nuovi territori da conoscere e nuovi itinerari da salire sulle Alpi. Istruttore Nazionale di Alpinismo dal 1996, componente della Scuola Regionale di alpinismo e della Scuola Centrale di alpinismo, Direttore della Scuola di Alpinismo Leone Pellicioli del CAI Bergamo dal 2001, dove dal 1991 insegna con passione agli allievi dei corsi ad arrampicare in sicurezza e a rispettare la montagna.

Ghiaccio Orobico GHIACCIO OROBICO

27 vie di ghiaccio e neve sulle Alpi Orobie - Collana: RockIce
Nel giardino di pietra NEL GIARDINO DI PIETRA

Arrampicate tra il Lago di Como e il Lago d'Iseo - Collana: Roccia


Valentino Cividini
Valentino Cividini

Alpinista appassionato, frequenta la montagna assiduamente nonostante il lavoro in fabbrica e la famiglia. Ha realizzato numerose scalate in tutto l'arco alpino, dalle vie classiche alle moderne, sia su ghiaccio che su roccia. È anche un grande appassionato di scialpinismo, disciplina per la quale è istruttore nella scuola del C.A.I. Valle Seriana. È autore, sempre con Marco Romelli, della guida “Ghiaccio delle Orobie”. La collezione dei Quattromila, intrapresa quasi per scherzo, è stata per lui fonte di grandi soddisfazioni e soprattutto uno stimolo ad esplorare gli angoli più belli delle Alpi.

Das grosse Buch der 4000er DAS GROSSE BUCH DER 4000ER

Normalrouten und Klassiker - Collana: RockIce
4000 m Peaks of the Alps 4000 M PEAKS OF THE ALPS

Normal and classic routes - Collana: RockIce
Il grande libro dei 4000 IL GRANDE LIBRO DEI 4000

Vie normali e classiche - Collana: RockIce


Saverio D'Eredità
Saverio D'Eredità

Classe 1980, palermitano di nascita, ma in Friuli sin dall'età di 12 anni, proprio qui ha cominciato ad appassionarsi alle montagne, prima percorrendole come semplice escursionista, poi gradualmente passando a percorsi più difficili e all'arrampicata. Ama frequentare la montagna in ogni stagione e attraverso tutte le discipline, spaziando dall'alpinismo su roccia alle salite invernali, lo scialpinismo e la mountain-bike. Ha concentrato buona parte della sua attività sulle montagne friulane ed in particolare le Giulie, sia italiane che slovene, con speciale predilezione per gli itinerari di alpinismo classico e di quelli dell'epoca di Kugy. Nel suo curriculum non mancano anche salite in Carniche, Dolomiti, Alpi Centrali e sui 4000 delle Alpi Occidentali. La passione per la descrizione e relazione delle proprie ascensioni, l'ha portato a collaborare prima con il sito e poi con il secondo volume di “Quartogrado“. È da sempre impegnato nell'attività della Società Alpina Friulana - sezione del Cai di Udine - prima con il gruppo escursionistico poi con la Scuola di Alpinismo Celso Gilberti.

IV grado e più - Friuli Orientale IV GRADO E PIÙ - FRIULI ORIENTALE

75 vie d'ambiente e sportive in: Cavallo di Pontebba, Creta d'Aip, Sernio, Grauzaria, Zermula, Zuc dal Bor, Jof di Montasio, Jof Fuart, Riofreddo, Riobianco, Mangart, Jalovec, Prealpi Friulane - Collana: Roccia
IV grado e più - Friuli Occidentale IV GRADO E PIÙ - FRIULI OCCIDENTALE

78 vie d'ambiente e sportive in: Duranno, Cima dei Preti, Monfalconi, Spalti di Toro, Cridola, Pramaggiore, Brentoni, Clap, Siera, Creta Forata, Peralba, Chiadenis, Avanza, Coglians, Chianevate, Monte Croce Carnico - Collana: Roccia


Luciano Dalla Mora
Luciano Dalla Mora

Istruttore di sci fondo-escursionismo (ISFE), architetto, insegnante di tecnologia, già Presidente della Commissione veneto-friulana-giuliana di sci-escursionismo del CAI dal 2000 al 2006, nominato Presidente della Commissione Nazionale Sci Fondo-Escursionismo del Club Alpino Italiano.

Escursionismo Invernale vol. 1 ESCURSIONISMO INVERNALE VOL. 1

52 itinerari sulla neve sulle Prealpi Veronesi e Vicentine - Collana: Neve
Escursionismo Invernale vol. 2 ESCURSIONISMO INVERNALE VOL. 2

56 itinerari sulla neve: Massiccio del Grappa, Col Visentin, Alpago, Cansiglio, Cavallo - Collana: Neve


Albino De Bernardin
Albino De Bernardin

Nato e vive in Comelico a Costalta di Cadore, paese che stà avendo una certa visibilità grazie alle sue splendide case di legno ed alle opere artistiche legate ad esse, in una delle quali abita proprio Albino. Innamorato della montagna a tutto tondo, la pratica in tutte, o quasi, le sue espressioni. Pratica l'alpinismo ed ha salito cime di oltre 4000 m tra le quali il Monte Bianco, Il Lyskamm, il Monte Rosa ed altre. Continua, ostinatamente, ad arrampicare salendo... (oramai!) vie con difficoltà più vicine al III grado che superiori! Ma la sua passione è lo scialpinismo che pratica nonostante tutto sempre più assiduamente. Amante del ripido e dei canalini dolomitici è sceso fra le rocce del Cristallo, delle Tre Cime di Lavaredo, del Piz Boè e delle Dolomiti del Comelico ed ovviamente della sua amata Val Visdende. Questa è la sua prima pubblicazione.

Scialpinismo in Val Visdende SCIALPINISMO IN VAL VISDENDE

48 itinerari scialpinistici nella splendida Val Visdende - Collana: Skialp


Fabio De Mas
Fabio De Mas

Vive a Belluno, dove è nato, laureato in scienze politiche presso l'università di Bologna e in sociologia all'università di Trento, è di professione imprenditore. Amante della poesia ha ricevuto innumerevoli riconoscimenti e premi nei principali concorsi nazionali ed internazionali. Ha pubblicato le seguenti raccolte di poesie: Pezzi di Vetro, La Grafica Editrice (1997); Pioggia e Rose, L'Autore Libri Firenze (1999); Le Emozioni di un Viandante, L'Autore Libri Firenze (2007); Ostinato Sognatore, Edizioni Helicon (2011). Nel 2010 ha esordito nella narrativa pubblicando per la casa editrice Mursia il libro “La Juve dentro“ appassionato atto d'amore per la squadra bianconera. L'altra grande passione della sua vita è lo scialpinismo e l'alpinismo. Con gli sci è sceso dalle principali vette dolomitiche come il Monte Civetta (3218 m), il Monte Pelmo (3168 m), la Tofana di Rozes (3225 m), l'Antelao (3264 m), la Marmolada (3343 m) dalla parete nord. Nel 2009 è sceso con gli sci dal Monte Bianco (4810 m). Ha al suo attivo anche la scalata a venti 4000 delle Alpi Occidentali tra i quali il Cervino. Nel 2010 è salito ai 5895 m del Monte Kilimanjaro, la vetta più alta del continente africano. Nel 2011 ha partecipato ad una spedizione al Cho Oyu che con i suoi 8201 m rappresenta la sesta montagna più alta della terra, fermandosi a 6600 m. Nel 2012 ha effettuato una spedizione con gli sci in autosuffcienza al Polo Nord partendo dal campo scientifico Barneo e nel 2013 ha salito la cima dell'Aconcagua (6962 m), la vetta più alta del continente americano. Inoltre ha corso le maratone di New York e Chiacago ed il suo personale sulla distanza è di 3 ore 4 minuti e 28 secondi.

La vetta troppo lontana LA VETTA TROPPO LONTANA

Storie di neve, roccia e un ottomila - Collana: Narrativa


Silvia De Michielis
Silvia De Michielis

Nata a Udine nel 1981, dopo la maturità classica ha conseguito la laurea in Scienze della Comunicazione - indirizzo giornalistico presso l'Università degli studi di Trieste, frequentando un corso accademico presso l'Universidad Autonoma di Madrid grazie al progetto Erasmus. Dal 2002 collabora con il settimanale Il Friuli, occupandosi principalmente delle tematiche sportive. Dal 2006 ha iniziato il rapporto di collaborazione con l'emittente triestina Telequattro, per la quale segue lo sport friulano, curando alcune rubriche a cadenza settimanale. Tra i suoi interessi, oltre al mondo sportivo in genere, ci sono i viaggi, la danza, la musica, le buone letture e il cinema.

Dalle Giulie alle Ande DALLE GIULIE ALLE ANDE

Un libro rivolto ai giovani - Collana: Narrativa


Fabio Della Casa
Fabio Della Casa

Nato a Bassano del Grappa (VI) nel 1977, vive a Limena (PD).
Di professione tecnico antincendio, si è appassionato in età adulta alla montagna alla quale dedica gran parte del suo tempo libero nei week-end. Ha scritto minuziosamente diversi diari delle sue ascensioni in parete, consolidando la passione per la scrittura di itinerari alpinistici. Scalatore da più di un decennio, ha ripetuto buona parte delle vie classiche nelle Dolomiti, compiendo anche qualche prima salita sui Colli Euganei, in Valle del Sarca e in Valle di Ledro.
Istruttore di Alpinismo del Club Alpino Italiano dal 2011, si dedica con passione alla Scuola di Alpinismo Franco Piovan del CAI di Padova, dove si è formato e continua a farlo anche attraverso l’insegnamento.

Ferrate dell'Alto Garda FERRATE DELL'ALTO GARDA

e percorsi alpinistici - Collana: Sentieri
Ferrate dell'Alto Garda - 2a ed. FERRATE DELL'ALTO GARDA - 2A ED.

Klettersteige am Gardasee - Via Ferratas in Lake Garda - Collana: Sentieri


Franco Faggiani
Franco Faggiani

Franco Faggiani, nato a Roma ma campo base a Milano. Città che lo vedono però poco in giro perché da 40 anni trascorre gran parte del tempo a viaggiare per borghi, campagne e montagne di mezzo mondo, comprese quelle della Nuova Guinea o del sud America. Per scoprire, incontrare, conoscere, scrivere e fotografare tutto quel che gli sembra di maggior interesse, attrattiva, sorpresa. Ambiente, cibo, personaggi, luoghi sono solo alcuni degli argomenti che poi ha trasformato in reportage, saggi, manuali, libri, articoli.
Da sempre pratica maratone con gli sci da fondo e arrampicate in falesia, lunghi trekking e viaggi a cavallo. Di recente ha scoperto di avere ‘lo spirito trail’ e la corsa in montagna è diventato il suo nuovo sport. Ambisce alle quattro cose che riunite insieme, secondo lui, portano alla felicità: un buon libro, un buon bicchiere di vino, una finestra spalancata sulle montagne.
E un po’ di solitudine.

Il Comandante Colleoni - Tracce sotto la neve IL COMANDANTE COLLEONI - TRACCE SOTTO LA NEVE

- Collana: Narrativa
Endurance Trail ENDURANCE TRAIL

Prepararsi, partecipare, sopravvivere - Collana: Narrativa
Il Comandante Colleoni - Le bolle di sapone IL COMANDANTE COLLEONI - LE BOLLE DI SAPONE

- Collana: Narrativa
Il Comandante Colleoni - La trasformazione delle nuvole IL COMANDANTE COLLEONI - LA TRASFORMAZIONE DELLE NUVOLE

- Collana: Narrativa


Luca Galante
Luca Galante

Trevigiano, coltiva da oltre quarant'anni la passione per la montagna in tutte le sue manifestazioni, praticando assiduamente escursionismo, alpinismo (classico ed esplorativo), sci alpinismo e mountain-bike. Predilige l'ambiente dolomitico, ma ha visitato gran parte delle catene del continente europeo. Per 25 anni ha operato nell'Alpinismo Giovanile del CAI con la qualifica di Accompagnatore, e per 10 è stato membro della Commissione Biveneta. In ambito editoriale ha pubblicato, in coppia con Giuliano Dal Mas Dolomiti della Val Belluna (collana rifugi e sentieri del CAI) e ha firmato numerosi articoli di alpinismo e sci alpinismo per i periodici Le Alpi Venete e 46° Parallelo. Fra i tanti luoghi montani conosciuti, Cortina rappresenta per lui il primo e tuttora insuperato amore.

Scialpinismo a Cortina d'Ampezzo SCIALPINISMO A CORTINA D'AMPEZZO

104 itinerari intorno a Cortina d'Ampezzo - Collana: Skialp


Francesco Gibo Gibellini
Francesco Gibo Gibellini

Francesco “Gibo“ Gibellini vive a Castelvetro di Modena e, nella vita, fa il vignaiolo (www.tenutapederzana.it). Da sempre appassionatissimo di montagna e innamorato delle Dolomiti, nel 2007 ha ideato e fondato il Grasparossa Freeriding Group, con l'intento di diffondere un modo nuovo di concepire lo sci fuoripista in compagnia mescolando il freeride allo scialpinismo evoluto senza mai dimenticare di ricercare la massima sicurezza. Dal 2009 al 2011 ha frequentato il Corso Propedeutico alla formazione di Aspirante Guida Alpina con la Regione Emilia Romagna. Convinto che l'Appennino Tosco-Emiliano abbia ancora tante belle cose da scoprire, ha dedicato gli ultimi due anni alle sci-avventure esplorative su questi monti per poter realizzare questo libro. Amante dello sci ripido, che lo ha portato a compiere numerose ripetizioni, soprattutto in Dolomiti e sulle montagne di casa, che nascondono ancora angoli selvaggi, ha iniziato nell'inverno 2014 a cercare le proprie linee di discesa e... il bello deve ancora venire.

Wild Ski Appennino WILD SKI APPENNINO

Scialpinismo, sci ripido, freeride in Appennino Tosco-Emiliano - Collana: Skialp


Domenico Giusti
Domenico Giusti

Consulente finanziario con esperienza pluriennale internazionale, è un grande appassionato di sci e di montagna, che raggiunge non appena libero dai suoi impegni lavorativi.

Mont Blanc Freeride MONT BLANC FREERIDE

48 itinerari di freeride nelle vallate di Courmayeur e Chamonix - Collana: Skialp


Guido Gravame
Guido Gravame

Guido Gravame nasce a Taranto nel 1965, in Puglia, dove vive attualmente. Si laurea in farmacia nel 1991 presso l’Università degli Studi di Siena. Solo nel 1994 scopre la passione per la montagna, intraprendendo attività dapprima escursionistiche e poi, gradualmente, alpinistiche e d'arrampicata in Appennino e sulle Alpi. La particolare dedizione ai Parchi Nazionali di Basilicata e Calabria, lo porta ivi a collezionare numerose aperture di vie di roccia e ghiaccio, maturando un piglio romantico, anarchico, spesso solitario e poco propenso a identificarsi in gruppi, regole o etichette.

Sud Verticale SUD VERTICALE

Ghiaccio, scialpinismo, roccia, falesie, ferrate nei Parchi del Pollino e dell’Appennino Lucano - Collana: RockIce


Andrea Greci
Andrea Greci

Nato a Parma nel 1978, giornalista, fotografo e autore, da anni si dedica a tempo pieno a raccontare con immagini e parole le montagne italiane. Ha pubblicato articoli su quotidiani e periodici, ha scritto e illustrato guide escursionistiche sulle Dolomiti e sulla Valle d'Aosta e oltre venti libri sull'Appennino Tosco-Emiliano, dove ha percorso quasi ogni sentiero ma anche esplorato con ramponi e piccozze canali e creste di queste "piccole montagne".
Sulle Alpi ha percorso alcuni itinerari classici soprattutto sui "giganti" della Valle d'Aosta, ma di solito preferisce salire 3000 poco frequentati, camminare su piccoli ghiacciai o attraversare nel silenzio gruppi montuosi dimenticati.

Appennino di neve e di ghiaccio - Vol. 1 APPENNINO DI NEVE E DI GHIACCIO - VOL. 1

Appennino Tosco-Emiliano - Settore Ovest - Collana: RockIce
Ferrate nelle Pale di San Martino FERRATE NELLE PALE DI SAN MARTINO

17 itinerari fra sentieri attrezzati e vie ferrate - Collana: Sentieri
Ferrate nelle Dolomiti Bellunesi FERRATE NELLE DOLOMITI BELLUNESI

36 itinerari nelle Dolomiti del Cadore - Zoldo - Agordino - Schiara - Collana: Sentieri
Escursioni alle Cinque Terre ESCURSIONI ALLE CINQUE TERRE

24 itinerari tra mare e montagna - Collana: Sentieri
Walking in the Cinque Terre WALKING IN THE CINQUE TERRE

24 routes - Collana: Sentieri
Wandern in den Cinque Terre WANDERN IN DEN CINQUE TERRE

24 Wanderungen - Collana: Sentieri
Escursioni a Courmayeur ESCURSIONI A COURMAYEUR

Val Veny - Val Ferret - Valdigne - La Thuile - Collana: Sentieri
Ferrate nelle Dolomiti Centrali FERRATE NELLE DOLOMITI CENTRALI

Sassolungo - Sella - Sciliar - Catinaccio - Marmolada - Latemar - Collana: Sentieri
Escursioni a Levante ESCURSIONI A LEVANTE

Moneglia, Sestri, Golfo del Tigullio, Promontorio di Portofino, Golfo Paradiso - Collana: Sentieri
Escursioni in Lunigiana ESCURSIONI IN LUNIGIANA

- Collana: Sentieri
Escursioni nelle valli del Gran Paradiso ESCURSIONI NELLE VALLI DEL GRAN PARADISO

- Collana: Sentieri
Ferrate nelle Dolomiti Settentrionali FERRATE NELLE DOLOMITI SETTENTRIONALI

- Collana: Sentieri


Heinz Grill
Heinz Grill

Heinz Grill, anno 1960, ha vissuto a Wasserburg, nel sud della Germania, e ha iniziato ad arrampicare a soli 12 anni. Da giovane ha acquisito uno stile straordinario per quel tempo nell'arrampicata in solitaria. Ha ripetuto circa 400 vie impegnative sui monti del Karwendel, sul Wilden Kaiser, sul Reiteralpe e sulle Dolomiti. Dopo essersi stabilito in Trentino la sua vita da arrampicatore è entrata in una fase più tranquilla. Le vie che ha aperto nella valle del Sarca con i compagni Florian Kluckner e Franz Heiss sono adatte anche a chi è alla ricerca non tanto della “durezza“ delle Alpi ma piuttosto della delicatezza delle rocce che sorgono più a sud.

Arrampicare nella Valle del Sarca ARRAMPICARE NELLA VALLE DEL SARCA

L’esperienza del ritmo nell’arrampicata - Collana: Roccia
Klettertouren im Sarcatal KLETTERTOUREN IM SARCATAL

Das rhythmische Erleben im Klettern - Collana: Roccia
Climbing Routes in the Sarca Valley CLIMBING ROUTES IN THE SARCA VALLEY

A rhythmical experience in climbing - Collana: Roccia


Riccardo Innocenti
Riccardo Innocenti

Riccardo Innocenti è nato a Roma nel 1969. Ha due figli: Leonardo (2003) e Beatrice (2004).
Dopo aver frequentato la Scuola Militare Nunziatella di Napoli si laurea a Roma in Economia e Commercio, Giurisprudenza, Scienze Politiche e consegue un Master in diritto del lavoro. È abilitato all'insegnamento delle materie giuridiche ed economiche e all'esercizio delle professioni di Perito assicurativo, Promotore Finanziario e Avvocato. Lavora nella sede della Banca d'Italia di Roma. È Segretario Nazionale del Sindacato FIRST CISL della Banca d'Italia.
Come Ufficiale fa parte della Riserva Selezionata delle Forze Armate Italiane come legal and economic advisor.
È Istruttore Nazionale di Alpinismo, Istruttore di Scialpinismo e Istruttore di Arrampicata Libera del Club Alpino Italiano. È Istruttore Militare di Alpinismo e Istruttore Militare di Sci.
Dal 2000 al 2014 ha fatto parte della Scuola Centrale di Alpinismo del Club Alpino Italiano.
Dal 1998 al 2012 ha fatto parte del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico conseguendo le qualifiche di Tecnico di Soccorso Alpino e Tecnico di Elisoccorso.
Dal 2000 è il Direttore della Scuola di Alpinismo, Scialpinismo e Arrampicata Libera “Franco Alletto“ del CAI di Roma.
Dal 2006 è il Presidente della Commissione Scuole di Alpinismo, Scialpinismo, Sciescursionismo e Arrampicata libera del Club Alpino Italiano per il centro e sud Italia.
Ha all'attivo più di 700 ripetizioni di vie alpinistiche sulle Alpi, gli Appennini e le montagne extraeuropee, compiendo anche delle prime assolute e aprendo decine di itinerari nuovi. Ha effettuato centinaia di gite scialpinistiche e chiodato più di duecento tiri per l'arrampicata sportiva.
Ha praticato l'atletica leggera, il tiro a segno, la scherma, l'equitazione, la subacquea, il paracadutismo e il parapendio.
Nel 2009 ha pubblicato con Fabrizio Antonioli e Luigi Filocamo la guida sulle vie lunghe del Lazio “Gaeta, Circeo, Leano, Sperlonga, Moneta“ per la casa editrice Versante Sud.

Arrampica Roma Nord ARRAMPICA ROMA NORD

Tutte le falesie intorno a Roma in un raggio di 200 km - Collana: Arrampicata
Arrampica Roma Sud ARRAMPICA ROMA SUD

Tutte le falesie intorno a Roma con un raggio di 200 km - Collana: Arrampicata


Florian Kluckner
Florian Kluckner

Florian Kluckner è guida alpina di alpinismo e sci alpinismo dal 1990, allenatore d`arrampicata sportiva, scala fino all'8b e vanta l’ascensione del Cerro Torre in Patagonia.
Ha incontrato Heinz Grill nel 1994 dal quale ha appreso nuove possibilità di approfondimento della relazione con la montagna e l`arrampicata.
Dal 2006 ha aperto ca. 80 vie nuove nella Valle del Sarca, nelle Dolomiti e in Piemonte. Scrive in diverse riviste d`alpinismo.

Florian Kluckner ist seit 1990 Berg- und Skiführer, Sportklettertrainer und kletterte bis zum Schwierigkeitsgrad 8b, Besteigung des Cerro Torre, Patagonien.
Er begegnete 1994, Heinz Grill und lernte durch ihn neue Möglichkeiten zu einer Vertiefung der Beziehung zum Bergsteigen und Klettern kennen.
Seit 2006 Eröffnung von ca. 80 Neutouren im Sarcatal, den Dolomiten und im Piemonte. Veröffentlichungen in verschiedenen Bergsteiger-Magazinen.

Arco plaisir ARCO PLAISIR

Arrampicate ad Arco e nella Valle del Sarca - Collana: Arrampicata
Arco plaisir ARCO PLAISIR

Arrampicate ad Arco e nella Valle del Sarca - 2° ed. - Collana: Arrampicata


Roby Magnaguagno
Roby Magnaguagno

Roby Magnaguagno è nato nel 1964 a Cassano Magnago (VA) e vive a Fiesso D'Artico, in provincia di Venezia. Da ragazzo poteva ammirare il gruppo del Monte Rosa e dei Mischabel dalla camera e le Grigne e il Resegone dalla cucina; confinanti con il suo paese vi sono Milanello e Malpensa: montagna, Milan e aerei i suoi amori e progetti che ancora oggi segue con determinazione e passione. Prosegue gli studi superiori e, avendo ottimi risultati, coltiva il sogno di diventare un pilota, ma la prematura e tragica scomparsa del fratello ne cambia i sogni infantili. Per amore si trasferisce in Veneto ed oggi è felicemente sposato con Sabina e molto impegnato nel volontariato, continua ad arrampicare in montagna, sostiene il Milan e guarda felice gli aerei volare, aggiungendo alle sue passioni anche la speleologia. È socio CAI, fa parte del CD del Club4000 e con Alberto ha dato vita al Gruppo 3000 Dolomiti.

3000 delle Dolomiti 3000 DELLE DOLOMITI

Le vie normali alle vette dolomitiche oltre i 3000 metri - Collana: Vienormali
3000 delle Dolomiti - 2a ed. 3000 DELLE DOLOMITI - 2A ED.

Le vie normali - Collana: Vienormali


Ernesto Majoni
Ernesto Majoni

Nato nel 1958 a Cortina d'Ampezzo, dove risiede, cammina in montagna da quarantotto anni; ha compiuto un centinaio (forse più) di scalate classiche sulle Dolomiti e ha salito numerose vie normali sulle Dolomiti, in Sudtirolo e in Austria. Nel 1997 ha salito la Punta Lenana e la Punta Nelion del Mount Kenya. Giornalista pubblicista e accademico del GISM, direttore editoriale di “Le Dolomiti Bellunesi“, ha contribuito con i suoi scritti alle antologie: “Il Regno Perduto“ (1991); “Fouzàrgo“ (2004); “La grande cordata“ (2008); “Dolomites“ (2009). Sulla montagna, fino ad oggi ha pubblicato: “Doi ome e ‘l diou“ (1996); “Su par ra Penes de Naeròu“ (2000); “1901 Barbaria Hütte – 2001 Rifugio Croda da Lago Gianni Palmieri“ (2001); “Rifugio Cinque Torri 1904 - 2004“ (2004); “Santo Siorpaes Salvadór (1832-1900)“ (2004); “Pomédes 1955-2005“ (2006); “Ra tore che r'à vorù morì“ (2007); “Da John Ball al 7° grado“ (2007), “Il Signore delle Montagne“ (2009). Gestisce il blog “ramecrodes.blogspot.com“, frequenta moltissime montagne a tavolino, ma spesso riesce a ritagliarsi il tempo per salirne anche qualcuna di dolomia.

111 Cime attorno a Cortina 111 CIME ATTORNO A CORTINA

Le vie normali a 111 cime nella zona di Cortina d'Ampezzo - Collana: Vienormali


Marcello Mason
Marcello Mason

Veneziano, nato nel 1944, deve la sua formazione ad una città unica, capace di plasmarne il carattere attraverso la magia del luogo e la filosofia di vita che da sempre contraddistingue gli abitanti. Lì ha svolto gran parte della sua attività lavorativa, specialmente nel mondo della fotografia, dedicandosi poi alla cinematografia, attraverso la realizzazione di documentari. In seguito si inserisce in una struttura interessata a produzioni televisive a livello internazionale, dove avrà modo di esprimersi, nel ruolo di aiuto regista e regista, in programmi dalle diverse tematiche. Ma ad attrarlo irresistibilmente è anche quella montagna i cui profili già da bambino riesce a volte ad intravedere dalla sua stessa città. Consequenziali sono perciò la partecipazione ai corsi di alpinismo e la frequentazione delle palestre di roccia, allargando ben presto il campo d'azione alle Dolomiti, con particolare riguardo a quelle cadorine e ampezzane, destinate a rimanere un suo mondo d'elezione. Lì è spesso facile vederlo aggirarsi - corda in spalla o con le ciaspe - in compagnia della moglie Marisa. Da tempo collaboratore di importanti pubblicazioni alpinistiche, ha attualmente il privilegio di far parte della Commissione Cinematografica della Sede Centrale del Club Alpino Italiano: un ruolo, quest'ultimo, che gli ha permesso di coniugare felicemente le passioni di una vita.

Antelao in punta di piedi ANTELAO IN PUNTA DI PIEDI

Il Re del Cadore in 150 anni di storia alpinistica - Collana: Narrativa


Nicolò Miana
Nicolò Miana

Escursionista e scialpinista, fonde la sua passione per la montagna con quella per la fotografia. Collabora con diverse aziende di promozione turistica delle Dolomiti. Le sue foto sono presenti in numerose pubblicazioni, poster e calendari di montagna.

Dolomiti - Brevi escursioni panoramiche DOLOMITI - BREVI ESCURSIONI PANORAMICHE

50 escursioni per tutti - Collana: Sentieri


Stefano Michelazzi
Stefano Michelazzi

Triestino d'origine e trentino d'adozione Stefano Michelazzi è un alpinista e Guida Alpina irrimediabilmente attratto dalla montagna, soprattutto dalle pareti e vette delle Dolomiti e Alpi Carniche, su cui ha aperto oltre sessanta nuove vie di roccia numerose salite su ghiaccio e misto ed effettuato numerose discese in sci.

Emozioni Dolomitiche EMOZIONI DOLOMITICHE

52 relazioni di vie di media ed alta difficoltà in: Gruppo di Brenta, Pale di San Martino, Catinaccio, Marmolada, Sassolungo, Sella, Odle-Puez, Dolomiti Ampezzane, Dolomiti di Sesto, Moiazza - Collana: Roccia


Milo Muffato
Milo Muffato

Nato e cresciuto a San Donà di Piave (VE), vive a Mirano (VE) e lavora a Mestre come formatore in un Ente di Formazione di cui è socio. La sua prima vacanza in tenda con i genitori, all'età di 3 anni in campeggio alla Val d'Oten nel cuore del Cadore, ha sancito il suo battesimo della montagna. Passione che è cresciuta e maturata negli anni anche grazie ai corsi di alpinismo, roccia e scialpinismo organizzati dal CAI. Frequenta spesso le Dolomiti Venete con Alberto Bernardi, compagno di corsi e cordate, con gli amici del gruppo di scialpinismo Speraneve del CAI di San Donà di Piave e con Ulisse, infaticabile golden retriever e splendido compagno di trekking.

Vie normali nelle Dolomiti di Brenta VIE NORMALI NELLE DOLOMITI DI BRENTA

Le vie di salita a 170 vette - Collana: Vienormali


Sandro Neri
Sandro Neri

Sandro Neri è nato a Belluno nel 1963. Da adolescente pratica sci agonistico e pallavolo e a sedici anni inizia ad arrampicare in occasione del primo corso roccia del Cai Belluno (1979). Terminato il liceo classico entra all'Isef di Padova, dove si diploma nel '90 con una tesi sui valori educativi dell'arrampicata sportiva. Come alpinista si lega a cordate bellunesi di primo piano, come quella di Gigi Dal Pozzo e Riccardo Bee, quest'ultimo poi scomparso sull'Agnèr nel 1982. Sempre dai primi anni '80, Sandro condivide con arrampicatori quali Mauro Corona e Icio Dall'Omo la nascita e l'evoluzione di successo della falesia di Erto, vera e propria culla dell'arrampicata sportiva, tra le prime in Italia e in Europa. Dal 1998 Neri è presidente di Climband Belluno, Associazione aderente alla Fasi (Federazione Italiana di Arrampicata Sportiva). Istruttore, tracciatore e allenatore di questo sport prepara e segue diversi giovani atleti, anche di livello nazionale.

Zampe all'aria ZAMPE ALL'ARIA

Vicende di una passione per scalare - Collana: Narrativa


Omar Oprandi
Omar Oprandi

Nato nel 1965 a S. Pellegrino Terme (BG) ha trascorso l'infanzia a contatto con le montagne, lungo i sentieri delle Prealpi Orobie, seguendo il padre che gli ha trasmesso l'amore per la montagna. A diciotto anni ha preso la decisione di trasformare questa passione in una professione, entrando nel Soccorso Alpino militare, divenendo poi uno degli Istruttori. Anche per questo si è trasferito in Trentino, dove ha potuto coronare il suo grande sogno: diventare, nel 1997, Guida Alpina. Per parecchi anni, a cavallo tra il 1990 e il 2003, la sua attività principale si è rivolta, nei mesi invernali, alle competizioni scialpinistiche dove ha colto i massimi risultati. Circa 100 volte nei primi tre posti con vari titoli: trentino, italiano ed europeo. Nel 1997 ha vinto anche il prestigioso Trofeo Mezzalama. Da sempre pratica molte delle attività che hanno a che fare con la montagna, come l'arrampicata e lo scialpinismo. Una passione enorme, che tradotta in pratica, significa andare in montagna il più possibile, a 360 gradi. È tutto questo che lo fa rimanere innamorato di questo mondo. Oggi fa della montagna il suo mestiere a tempo pieno: dall'arrampicata classica su roccia o su ghiaccio, alle gite di scialpinismo, in compagnia di appassionati. Come hobby non trascura l'esplorazione e i concatenamenti, ovviamente in montagna!

Bruno Detassis e le sue vie BRUNO DETASSIS E LE SUE VIE

Lungo le vie di roccia del Re del Brenta - Collana: Narrativa


Elio Orlandi
Elio Orlandi

Guida Alpina di San Lorenzo in Banale, è il maggior conoscitore della Val d’Ambièz. Nella sua valle ha all'attivo ben 43 itinerari in prima apertura oltre che numerosissime ripetizioni. È molto conosciuto anche per la sua puntuale frequentazione delle montagne della Patagonia. Nella regione sudamericana ha aperto numerose vie sul Cerro Torre, sul Fitz Roy e altre vette, sempre alla ricerca dei luoghi verticali più selvaggi della terra.

Dolomiti di Brenta vol. 1 - Val d'Ambiéz DOLOMITI DI BRENTA VOL. 1 - VAL D'AMBIÉZ

165 vie di roccia classiche e moderne in Val d´Ambiéz - Collana: Roccia
Brenta Dolomites vol. 1 - Val d'Ambiéz BRENTA DOLOMITES VOL. 1 - VAL D'AMBIÉZ

165 classic and modern rock routes - Collana: Roccia


Giorgio Passino
Giorgio Passino

Guida Alpina di Courmayeur ed ex Presidente della Società delle Guide di Courmayeur, è stato tra i pionieri italiani dello sci e dell’alpinismo estremo arrivando a far parte del Team No-Limits di Sector negli anni ’90. Giorgio ha al suo attivo l’apertura di numerose nuove vie alpinistiche e prime discese con gli sci in tutto il mondo ed è sicuramente uno dei maggiori conoscitori del massiccio del Monte Bianco, che è la sua casa da sempre.

Mont Blanc Freeride MONT BLANC FREERIDE

48 itinerari di freeride nelle vallate di Courmayeur e Chamonix - Collana: Skialp


Denis Perilli
Denis Perilli

Denis Perilli è nato nel 1973 a Conselve (PD), cittadina in cui ancora risiede. Ha cominciato a frequentare le Dolomiti in età adolescenziale scoprendo le potenzialità di questo laboratorio all´aria aperta, luogo ideale per soddisfare la propria innata curiosità naturalistica. Si è laureato in Scienze Naturali all'Università degli Studi di Padova con una tesi riguardante le dinamiche di popolazione dell´arvicola rossastra nella Foresta di Paneveggio, studio promosso dal Parco Naturale Paneveggio Pale di San Martino. I risultati di questi lavori sono stati pubblicati in Acta Biologica e Natura Alpina, riviste dell'allora Museo Tridentino di Scienze Naturali. La sua passione per la montagna l'ha portato a esplorare gran parte del territorio dolomitico, con predilezione per vette e sentieri meno frequentati, fonti d´ispirazione per osservazioni geologiche, faunistiche, floristiche ed ambientali. Nel 2012 ha iniziato a collaborare con Idea Montagna e sue sono le introduzioni geografiche e naturalistiche di "Dolomiti di Brenta vol. 1 - Val d'Ambiéz", "Dolomiti di Brenta vol. 2 - Versante Sud Est", "Dolomiti d'Oltre Piave", "Scialpinismo in Val Visdende", "Ferrate dell´Alto Garda", "Scialpinismo a Cortina d´Ampezzo", "Scialpinismo in Val di Zoldo", "Ferrate nelle Dolomiti Bellunesi", "Ferrate nelle Pale di San Martino". Autore di "Escursionismo Consapevole in Dolomiti", "Escursioni ad anello nelle Dolomiti Occidentali", "Escursioni a Cortina e Misurina" e "Escursioni in Val di Zoldo".

Escursionismo consapevole in Dolomiti ESCURSIONISMO CONSAPEVOLE IN DOLOMITI

40 escursioni a tema sulle Dolomiti - Collana: Sentieri
Escursioni ad anello nelle Dolomiti Occidentali ESCURSIONI AD ANELLO NELLE DOLOMITI OCCIDENTALI

66 itinerari dalle Dolomiti di Brenta alle Pale di San Martino - Collana: Sentieri
Escursioni a Cortina e Misurina ESCURSIONI A CORTINA E MISURINA

27 itinerari nella Conca Ampezzana - Collana: Sentieri
Escursioni in Val di Zoldo ESCURSIONI IN VAL DI ZOLDO

27 escursioni fra le Dolomiti della Val Zoldana - Collana: Sentieri


Giovanni Peruzzini
Giovanni Peruzzini

Giovanni Peruzzini è un escursionista appassionato di esplorazione appenninica. Nel tempo libero ama scoprire percorsi disseminati sull'intero territorio italiano selezionando quelli più interessanti per la bellezza dei luoghi e il divertimento offerto ai cicloescursionisti.

Mountain bike in Appennino Settentrionale MOUNTAIN BIKE IN APPENNINO SETTENTRIONALE

Relazioni con road-book fotografico a 41 itinerari di tutte le difficoltà nei territori di Liguria di Levante, Emilia-Romagna e Toscana, compresa l'Isola d'Elba - Collana: MTB
Mountain Bike in Appennino Meridionale MOUNTAIN BIKE IN APPENNINO MERIDIONALE

- Collana: MTB


Carlo Piovan
Carlo Piovan

Carlo Piovan, classe '82, nasce ai margini della laguna veneziana dove tutt'oggi vive e lavora. Inizia a muovere i primi passi in montagna nel 1991 anno da cui comincerà a raccogliere in un diario le note essenziali delle escursioni. In questo modo intraprenderà un lungo percorso fatto di escursioni, settimane di trekking, ferrate, vie normali, falesie, vie in roccia classiche, moderne e post-moderne oltre a qualche nuova realizzazione. In aggiunta, alla normale dotazione alpinistica, si dota anche di penne, chine e matite per annotare, in diari ed album, le salite percorse, che negli ultimi anni occupano i byte del sito del quale è ideatore e gestore: www.rampegoni.it. Parallelamente all'azione ed all'esplorazione in Alpi Centrali, Orientali, Dinariche ed Appennini, coltiva da sempre la passione per la lettura e la collezione di libri e guide alpinistiche, soprattutto se di vecchia data. Nel 2008 ha collaborato con l'amico Eugenio Cipriani, oltre che all'apertura di alcune vie descritte, alla redazione della guida Arrampicare nell'Alta Valle del Chiampo. Nel 2011, assieme a Saverio D'Eredità ed Emiliano Zorzi, ha redatto le due guide dedicate al Friuli di questa stessa collana. Dal 2012 fa parte del Gruppo Rocciatori Gransi del CAI di Venezia.

IV grado e più - Friuli Orientale IV GRADO E PIÙ - FRIULI ORIENTALE

75 vie d'ambiente e sportive in: Cavallo di Pontebba, Creta d'Aip, Sernio, Grauzaria, Zermula, Zuc dal Bor, Jof di Montasio, Jof Fuart, Riofreddo, Riobianco, Mangart, Jalovec, Prealpi Friulane - Collana: Roccia
IV grado e più - Friuli Occidentale IV GRADO E PIÙ - FRIULI OCCIDENTALE

78 vie d'ambiente e sportive in: Duranno, Cima dei Preti, Monfalconi, Spalti di Toro, Cridola, Pramaggiore, Brentoni, Clap, Siera, Creta Forata, Peralba, Chiadenis, Avanza, Coglians, Chianevate, Monte Croce Carnico - Collana: Roccia
IV grado e più - Dolomiti Orientali 2 IV GRADO E PIÙ - DOLOMITI ORIENTALI 2

85 vie di roccia di media difficoltà nelle Dolomiti Orientali - Collana: Roccia


Leonardo Pra Floriani
Leonardo Pra Floriani

È nato e abita in Zoldo, dove ha iniziato fin da piccolo a frequentare la montagna. Alpinista e scialpinista assiduo, nel tempo libero ha salito centinaia di cime prevalentemente in Dolomiti, a piedi e con gli sci. Con questo primo lavoro intende mettere a disposizione di tutti le conoscenze acquisite nel suo territorio in tanti anni di frequentazione.

Scialpinismo in Val di Zoldo SCIALPINISMO IN VAL DI ZOLDO

83 itinerari in Val di Zoldo - Collana: Skialp


Gruppo Rocciatori Ragni Pieve di Cadore
Gruppo Rocciatori Ragni Pieve di Cadore

Il gruppo rocciatori Ragni nasce il 19 settembre 1945 ad opera della guida alpina Duilio De Polo. L'attività alpinistica dei primi anni fu molto intensa, soprattutto incentrata sulle Marmarole dove Ragni aprirono diverse vie nuove. Con i primi anni cinquanta l'attività dei Ragni va scemando fino alla completa cessazione, causa anche la prematura morte di Duilio De Polo sulla pista di bob di Cortina nell'inverno 1955. Nel solco della tradizione del primo gruppo storico, rinasce il nuovo Gruppo Rocciatori Ragni. Viene mantenuto lo stesso simbolo rappresentato dal ferro di una piccozza, il ragno a sette gambe sulla ragnatela ed il sole. In oltre vent'anni di attività, il gruppo si è distinto particolarmente nell'alpinismo di punta con l'apertura di centinaia di vie nuove. I gruppi maggiormente interessati dall'apertura di vie nuove sono stati: Spalti di Toro, Sorapiss, Antelao, Civetta, ma soprattutto le Marmarole. Molta attenzione è stata posta alla scuola di alpinismo e di sci alpinismo, continuo e necessario vivaio di giovani arrampicatori.

Arrampicare in Cadore ARRAMPICARE IN CADORE

Falesie nel cuore delle Dolomiti - Collana: Arrampicata


Andrea Rizzato
Andrea Rizzato

Fotografo, escursionista e scialpinista, collabora con alcune case editrici e riviste legate alla montagna. Ha pubblicato: Le Stagioni delle Dolomiti, Panorama 2006; Dolomiti, Cento Itinerari Circolari, Panorama 2007; Dolomiti, Escursioni alle Malghe, Panorama 2009; Dolomiti, 150 Itinerari per Medi e Buoni Scialpinisti, Tamari Montagna Edizioni 2010; Dolomiti da Scoprire, Touring Club Editore 2011. È membro accademico del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna.

Scialpinismo in Col Nudo Cavallo SCIALPINISMO IN COL NUDO CAVALLO

Alpago - Piancavallo - Valcellina - Collana: Skialp
Dolomiti d'Oltrepiave DOLOMITI D'OLTREPIAVE

Guida escursionistica - Collana: Sentieri
Scialpinismo in Val Visdende SCIALPINISMO IN VAL VISDENDE

48 itinerari scialpinistici nella splendida Val Visdende - Collana: Skialp


Marco Romelli
Marco Romelli

Di origini lombarde, pratica l´alpinismo da un ventennio, concentrandosi principalmente sul massiccio del Monte Bianco, su cui ha pubblicato la guida "Monte Bianco Classico & Plaisir" in due edizioni successive. Illustratore di testi tecnici e relazioni, la sua passione per la montagna non si esaurisce con l´arrampicata, a cui affianca il disegno e la fotografia nella ricerca costante di un´esperienza estetica completa. E' anche autore del Grande libro dei 4000, la guida alpinistica a tutti i 4000 delle Alpi.

Monte Bianco classico & plaisir MONTE BIANCO CLASSICO & PLAISIR

Monte Bianco, vie su roccia, ghiaccio e misto - Collana: RockIce
Mont Blanc classique & plaisir MONT BLANC CLASSIQUE & PLAISIR

Mont Blanc, voies sur roche, glace et mixte - Collana: RockIce
Mont Blanc classic & plaisir MONT BLANC CLASSIC & PLAISIR

Mont Blanc rock, ice and mixed routes - Collana: RockIce
Das grosse Buch der 4000er DAS GROSSE BUCH DER 4000ER

Normalrouten und Klassiker - Collana: RockIce
4000 m Peaks of the Alps 4000 M PEAKS OF THE ALPS

Normal and classic routes - Collana: RockIce
Il grande libro dei 4000 IL GRANDE LIBRO DEI 4000

Vie normali e classiche - Collana: RockIce
Monte Bianco classico & plaisir MONTE BIANCO CLASSICO & PLAISIR

80 vie di media difficoltà su roccia, ghiaccio e misto - Collana: RockIce
Mont Blanc classic & plaisir MONT BLANC CLASSIC & PLAISIR

80 routes on rock, ice and mixed - Collana: RockIce
Mont Blanc klassisch & plaisir MONT BLANC KLASSISCH & PLAISIR

80 Routen - Collana: RockIce


Nicola Roncaglia
Nicola Roncaglia

Infermiere nella vita di tutti i giorni, volontario del soccorso alpino presso la stazione Monte Cimone, da parecchi anni consacra il suo tempo libero alla montagna con tutto quello che in ogni stagione può offrire. Insegue gli itinerari classici sulle Alpi e a ogni occasione organizza goliardici viaggi e spedizioni tra montagne europee ed extra europee. Ritorna però sempre felicemente in Appennino dove fin da bambino ha percorso sentieri e vallate. Costantemente alla ricerca di un equilibrio tra l'amore per le vette e quello per la sua famiglia, sopporta con fatica la frenesia della società moderna.

Appennino di Neve e di Ghiaccio - Vol. 2 APPENNINO DI NEVE E DI GHIACCIO - VOL. 2

Appennino Tosco-Emiliano - Settore Est - Collana: RockIce


Federico Rossetti
Federico Rossetti

Nato a Parma nel 1989, inizia a frequentare le montagne da bambino percorrendo le ferrate delle Dolomiti. Alpinista polivalente predilige i terreni classici e d'avventura. E' affezionato alle montagne di casa, l'Appennino Tosco Emiliano, dove ha aperto nuovi itinerari su roccia, neve e ghiaccio. Dal 2013 è Istruttore Sezionale di Alpinismo Giovanile della Sezione del CAI di Parma. Gestisce il sito www.redclimber.it dove cerca di trasmettere la sua passione per la montagna attraverso fotografie, racconti e le relazioni delle sue salite.

Ferrate nelle Dolomiti Centrali FERRATE NELLE DOLOMITI CENTRALI

Sassolungo - Sella - Sciliar - Catinaccio - Marmolada - Latemar - Collana: Sentieri


Arianna Rossoni
Arianna Rossoni

Dietista libero-professionista della provincia di Bergamo. Oltre a svolgere attività di tipo ambulatoriale, si occupa anche di organizzare corsi di cucina e di alimentazione consapevole: insegna ad usare in modo funzionale gli alimenti, educa all'importanza di scegliere cibo di qualità e a trovare le giuste combinazioni alimentari per un benessere completo. Da diversi anni scrive regolarmente sul suo sito, dove parla non solo di cibo, ma anche di ormoni, di equilibrio psicofisico e di attività fisica salutare.
La trovate su: www.alimentazioneinequilibrio.it

Alimentazione in equilibrio ALIMENTAZIONE IN EQUILIBRIO

Manuale di nutrizione e ricette sane per lo sportivo - Collana: Benessere


Stefano Santomaso
Stefano Santomaso

Moiazza - Roccia tra luce e mistero MOIAZZA - ROCCIA TRA LUCE E MISTERO

163 itinerari con foto e schizzo - Collana: Roccia


Gian Paolo Santunione
Gian Paolo Santunione

Ingegnere edile di professione, alpinista classico per vocazione. Ama più di tutto le Alpi e le vie tradizionali in alta quota restando fedele al motto “basso il grado, alto il godimento“. Non disdegna comunque qualche scappatella in giro per il mondo purché il menù rimanga quello emiliano. Dotato di un grande intuito nel pianificare e percorrere grandiosi itinerari, ha scoperto le montagne appenniniche di casa solo in età adulta apprezzando soprattutto la loro veste invernale. Sarebbe stato l'ideale compagno alpinistico di A. Mummery o di Coolidge.

Appennino di Neve e di Ghiaccio - Vol. 2 APPENNINO DI NEVE E DI GHIACCIO - VOL. 2

Appennino Tosco-Emiliano - Settore Est - Collana: RockIce


Giacomo Scotti
Giacomo Scotti

Poeta, narratore, favolista, traduttore, giornalista e saggista (storia, letteratura e folklore) è nato a Saviano (Napoli) il 1° dicembre 1928. Nel 1947 raggiunse l'ex Jugoslavia stabilendosi prima a Pola e poi a Fiume.
Cittadino croato e italiano, dal 1982 ha ristabilito la sua residenza in Italia ma continua a fare la spola con i Balcani.
Ha pubblicato oltre 160 opere in volume, contribuendo alla collaborazione fra i popoli delle due sponde adriatiche. Tra le numerose sue opere vanno ricordate quelle dei "viaggi" sulle isole "L'arcipelago del Quarnero"(1980), L'arcipelago di Zara e Sebenico" (1984), "Vele di ventura, storie di mare (1998), "I pirati dell'Adriatico" (2001), "Famiglie dalmate" (2003), "L'arcipelago di luce" (2006), "Un mare due sponde" (2007), "Adriatico, Balcani, Slavi e Italiani" (2008), "Gente dell'Adriatico" (2009), "Nell'azzurro isole verdi"(2010), "Le rotte dell'Adriatico, culture e scritture di frontiera" (2012).

La Micronesia di Lussino LA MICRONESIA DI LUSSINO

Cultura, natura ed escursioni nelle isole dell'omonimo arcipelago - Collana: Sentieri


Sandro Sedran
Sandro Sedran

L'avvicinamento alla speleologia, assieme alla moglie Simona, è avvenuto negli anni ‘90 attratto dalle gallerie di guerra delle montagne venete e dalla scoperta del mondo sotterraneo grazie alle gite organizzate dalla Sezione CAI di Dolo. Da partecipante ad organizzatore, il passo è stato breve ed i primi anni sono stati concentrati alla ricerca di facili cavità da proporre come gita per i soci della sua sezione CAI. Tutti questi itinerari sono stati raccolti nel libro “Speleo per tutti, escursioni in facili grotte del nord-est italiano e Slovenia“, pubblicato nel 2006. Con il passare del tempo si è specializzato nella fotografia ipogea e, grazie ad una squadra di amici appassionati (S-Team), ha raggiunto livelli qualitativi degni dei migliori speleo-fotografi europei con numerosi riconoscimenti. La qualità delle foto è stata pure portata nelle riprese video della moglie Simona che, da qualche anno, affianca o sostituisce la documentazione delle grotte visitate. Vanta collaborazioni con Veneto Agricoltura, Provincia di Vicenza, Università di Padova e numerosi enti ed associazioni speleologiche italiane.

Luci nel buio LUCI NEL BUIO

Speleologia in Veneto - Collana: Grotte
Grotte al confine est GROTTE AL CONFINE EST

Speleologia in Friuli Venezia Giulia - Collana: Grotte


Marco Simionato
Marco Simionato



Rocca Pendice ROCCA PENDICE

Vie di arrampicata sui Colli Euganei - Collana: Arrampicata


Anna Sustersic
Anna Sustersic

Anna è nata a Trieste ma nel 2013 si è trasferita in Trentino dove si occupa, come freelance, di racconti di natura e paesaggio; collabora con realtà del territorio quali musei, comuni, case editrici, e con diversi blog tematici.
Di ambiente e natura si è occupata da studentessa, laureandosi a Trieste in Scienze Ambientali, da educatorice, lavorando in riserve naturali di mare e di monte, da volontaria essendo membro della Commissione Tutela Ambiente Montano della SAT di Trento e professionalmente come giornalista pubblicista.

Sulla via dell'orso SULLA VIA DELL'ORSO

Un racconto trentino di uomini e natura - Collana: Narrativa


Luca Taccari
Luca Taccari

Nato a Padova il 19 novembre 1964, è un appassionato viaggiatore che apprezza l’arte e il paesaggio, buon conoscitore della costa croata con particolare riferimento alle piccole isole dalmate.
È alla sua prima pubblicazione come autore.

La Micronesia di Lussino LA MICRONESIA DI LUSSINO

Cultura, natura ed escursioni nelle isole dell'omonimo arcipelago - Collana: Sentieri


Michele Tameni
Michele Tameni

Michele Tameni è un esperto viaggiatore ed esploratore di luoghi selvaggi. Un fotografo riconosciuto e uno scrittore, cresciuto sulle sponde del lago di Garda, che viaggia alla scoperta di nuovi fiumi e laghi in cui tuffarsi sin da bambino.

WILD SWIMMING ITALIA WILD SWIMMING ITALIA

I fiumi, i laghi, le cascate e le terme più affascinanti d'Italia - Collana: Benessere


Claudio Tessarolo
Claudio Tessarolo

K2 La vetta infranta K2 LA VETTA INFRANTA

Storia di un viaggio, di una scalata e della perdita di un amico - Collana: Narrativa


Roberto Vaiana
Roberto Vaiana

Roberto Vaiana è nato nel 1965, vive a Brescia con la famiglia, moglie e due figli, lavora come chirurgo addominale. Già da ragazzo, durante le vacanze in barca a vela, scriveva racconti che i compagni di ventura gli chiedevano di leggere di notte nelle cuccette. Piuttosto tardivamente, a 37 anni, incontra l'arrampicata e viene travolto da una passione che non si esaurisce sulle pareti rocciose ma lo porta a sognare nuove avventure. Forse è così che nasce l'ispirazione per il suo primo romanzo pubblicato.

Free Solo FREE SOLO

La vita nelle mani - Collana: Narrativa


Autori vari
Autori vari

Gli autori di questo libro praticano la scalata delle cascate di ghiaccio e si sono accomunati nel progetto solidale "LoliBackToTheTop" per aiutare l'amica Eleonora Delnevo, vittima di un doloroso incidente.

Un racconto per Loli UN RACCONTO PER LOLI

Da “Cinquanta Sfumature di Ghiaccio“ - Collana: Narrativa


Maurizio Vettorato
Maurizio Vettorato

Sportivo eclettico, arrampicatore, alpinista, scialpinista, velista, navigatore, coach e trainer team, spedizioni scialpinistiche e alpinistiche, regate in tutto il mondo, esploratore…
Ha fatto della sua passione una professione, non solo sportiva personale ma organizzando e accompagnando con uno stile appropriato al momento e all’esigenza storica, divulgando l’importanza di praticare queste attività in maniera consapevole e sicura, divertendosi!

www.mauriziovettorato.it
www.extremelife.it
fb profilo
fb pagina sportiva
youtube canale privato e sparso
twitter, google+, linkedin
Cell. +39 336 450890

Piccolo manuale di scialpinismo PICCOLO MANUALE DI SCIALPINISMO

Praticare lo scialpinismo con consapevolezza - Collana: Skialp


Mario Vielmo
Mario Vielmo

Mario Vielmo, guida alpina vicentina, con la salita al Kanghenjunga, avvenuta nella stagione premonsonica del 2013, ha raggiunto il suo non 8000.
Il Kangch è la terza montagna del mondo e tecnicamente anche una delle più difficili.

Calendario CALENDARIO

- Collana: RockIce
Cartolina spedizione al Lhotse CARTOLINA SPEDIZIONE AL LHOTSE

Annalisa Fioretti, Mario Vielmo, Claudio Tessarolo - Collana: RockIce


Filippo Zibordi
Filippo Zibordi

Filippo si occupa da quasi vent’anni di conservazione della fauna e divulgazione ambientale, collaborando con enti e organizzazioni in progetti di ricerca e conservazione degli animali delle Alpi e della natura in generale. Per tredici anni ha lavorato nell’ambito del progetto di reintroduzione dell’orso Life Ursus, al Parco Adamello Brenta (TN), compiendo ricerche scientifiche, attività di monitoraggio e promuovendo iniziative di comunicazione. Giornalista pubblicista, è autore di svariati libri, opuscoli, brochure e articoli divulgativi sulla fauna e sulle problematiche di conservazione dell’ecosistema alpino.

Sulla via dell'orso SULLA VIA DELL'ORSO

Un racconto trentino di uomini e natura - Collana: Narrativa


Emiliano Zorzi
Emiliano Zorzi

Nato nel 1972 a Monfalcone e di professione insegnante, nel tempo libero ha coltivato praticamente da sempre la passione per la montagna, iniziando da bambino con facili escursioni e poi avvicinandosi alle rocce attraverso le vie ferrate e la falesia. A metà degli anni '90 ha iniziato a percorrere per hobby, assieme ad un piccolo ma attivo gruppo di appassionati del monfalconese, le vie classiche e non di media difficoltà soprattutto nelle Dolomiti, specialmente nelle zone che più ama come il versante meridionale delle Pale. Con l’occasione della pubblicazione dei volumi dedicati al Friuli ha spostato la sua attività anche sui monti di casa. Pur non essendo un alpinista di punta o di professione, ha effettato un buon numero di ripetizioni (circa 300), molte delle quali con carta e penna nel taschino. Ha pubblicato nel luglio 2009 il primo volume dedicato alle Dolomiti Occidentali, del quale è uscita la seconda edizione completamente rinnovata assieme ad un nuovo volume con altre 60 salite, e nell'aprile 2010 il secondo, centrato sulle Dolomiti Orientali. Del 2011 sono invece i due volumi dedicati alla montagna Friulana, scritti assieme agli amici Carlo e Saverio. Inoltre gestisce il sito www.quartogrado.com.

IV grado in Dolomiti IV GRADO IN DOLOMITI

Dolomiti Orientali - 75 relazioni di vie di media difficoltà in: Civetta, Moiazza, Fanis, Tofane, Nuvolau, Averau Cinque Torri, Croda da Lago, Pomagagnon, Dolomiti Zoldane, Marmarole, Cadini di Misurina, Tre Cime di Lavaredo, Dolomiti di Sesto - Collana: Roccia
IV grado in Dolomiti Occidentali vol. 1 IV GRADO IN DOLOMITI OCCIDENTALI VOL. 1

57 relazioni di vie di media difficoltà in: Odle-Puez-Putia, Sassolungo, Sella, Catinaccio, Marmolada, Pale di San Martino - Collana: Roccia
IV grado in Dolomiti Occidentali vol. 2 IV GRADO IN DOLOMITI OCCIDENTALI VOL. 2

57 itinerari su roccia in: Odle-Puez-Putia, Sassolungo, Sella, Catinaccio, Pale di San Martino, Agner, Pale di San Lucano - Collana: Roccia
IV grado e più - Friuli Orientale IV GRADO E PIÙ - FRIULI ORIENTALE

75 vie d'ambiente e sportive in: Cavallo di Pontebba, Creta d'Aip, Sernio, Grauzaria, Zermula, Zuc dal Bor, Jof di Montasio, Jof Fuart, Riofreddo, Riobianco, Mangart, Jalovec, Prealpi Friulane - Collana: Roccia
IV grado e più - Friuli Occidentale IV GRADO E PIÙ - FRIULI OCCIDENTALE

78 vie d'ambiente e sportive in: Duranno, Cima dei Preti, Monfalconi, Spalti di Toro, Cridola, Pramaggiore, Brentoni, Clap, Siera, Creta Forata, Peralba, Chiadenis, Avanza, Coglians, Chianevate, Monte Croce Carnico - Collana: Roccia
Mid grad trad rock Western Dolomites 1 MID GRAD TRAD ROCK WESTERN DOLOMITES 1

57 mid grade trad rock in: Odle-Puez-Putia, Sassolungo, Sella, Catinaccio, Marmolada, Pale di San Martino - Collana: Roccia
Mid grad trad rock Western Dolomites 2 MID GRAD TRAD ROCK WESTERN DOLOMITES 2

57 mid grade trad rock in: Odle-Puez-Putia, Sassolungo, Sella, Catinaccio, Pale di San Martino, Agner, Pale di San Lucano - Collana: Roccia
4. Grad Westliche Dolomiten 1 4. GRAD WESTLICHE DOLOMITEN 1

57 klettern im: Odle-Puez-Putia, Sassolungo, Sella, Catinaccio, Marmolada, Pale di San Martino - Collana: Roccia
4. Grad Westliche Dolomiten 2 4. GRAD WESTLICHE DOLOMITEN 2

57 klettern im: Odle-Puez-Putia, Sassolungo, Sella, Catinaccio, Marmolada, Pale di San Martino - Collana: Roccia
IV grado e più - Dolomiti Orientali 2 IV GRADO E PIÙ - DOLOMITI ORIENTALI 2

85 vie di roccia di media difficoltà nelle Dolomiti Orientali - Collana: Roccia
IV Grado - Dolomiti Orientali 1 IV GRADO - DOLOMITI ORIENTALI 1

91 vie di roccia classiche e moderne - Collana: Roccia



  Idea Montagna su Facebook Idea Montagna su Google+ Idea Montagna su Pinterest Idea Montagna su YouTube Idea Montagna su Slideshare

Carrello IL TUO CARRELLO

Il tuo carrello è vuoto.

Ricerca RICERCA VELOCE


Scarica il catalogo
Download catalogo libri

Sfoglia anteprime

SPESE DI SPEDIZIONE GRATIS
se ordini i libri da questo sito (solo per acquirenti privati, spedizioni in Italia e pagamento con bonifico bancario, bollettino postale o Paypal)


Leggi i costi di spedizione »
Shipping costs »
Versandkosten »


Costi spedizione


Sconti: leggi tutto sugli sconti

Tempi di consegna:
dipendente dal corriere o dalle poste a seconda del metodo di spedizione scelto (entro 3 giorni solo con opzione HO FRETTA, non determinabile altrimenti).

Verifica lo stato dell'ordine »

Supporto acquisti e post vendita:

Tel: 049/6455031
E-mail: info@ideamontagna.it

Newsletter
Iscriviti alla newsletter per ricevere news e promozioni!
Spese spedizione gratis per privati, sconti per librerie

Registrati al sito

Vantaggi della registrazione:
- promozioni riservate
- elenco degli ordini effettuati
- salvataggio del carrello
- modulo d'ordine pre compilato
- lista dei desideri
- storico delle opinioni scritte
- modifica dei dati personali
- partecipazione a sondaggi